Fatti amico della corona del Rosario:

 essa ti sarà forza nelle tentazioni, sollievo nelle pene, aiuto nei bisogni. 

È Maria che ha chiesto a noi, Suoi figli, di recitarla ogni giorno.

 

 

 

 

                                                                                            

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

Come amica scegli Maria SS.ma

 

 

In questo mese vorrei proprio farti capire come è necessario stare vicini alla Madonna, quanto è bello lavorare con Lei e imparare da Lei a crescere nelle virtù.

Le Sue virtù principali sono tre: purezza, umiltà, povertà.

Non scusiamoci col dire che Lei fu Vergine perché preservata dal peccato originale e quindi impeccabile, ma pensiamo piuttosto che Gesù ha detto: «Siate voi perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste» (Mt 5,48).

Perciò le divine perfezioni ci vengono tramandate perché dobbiamo sforzarci di metterle in pratica.

Del resto Dio non punisce colui che opera senza volontà. Perché si possa dire che l’uomo pecca d’impurità è necessario che sia cosciente di ciò che fa. Essendo però l’uomo ragionevole, le scuse per il Signore non sono ammesse.

La purezza è una virtù angelica, nobile, delicata e santa; solleva l’uomo ad uno stato superiore: lo stato di grazia verginale, oppure quello matrimoniale se ben si vive il suo Sacramento.

Chi non ha mani pure e mondo il cuore non può salire il monte del Signore (cfr. Sal 123).

Non lasciarti prendere dallo scoraggiamento, ma ripeti piuttosto con S. Paolo: «Tutto posso in Colui che mi dà la forza» (Fil 4,13).

Anche l’umiltà è una virtù che ha fatto i Santi e che ha conservato gli uomini: è la virtù che rende spontanei e semplici, bene accetti a Dio e ai fratelli.

È la virtù di cui la Madonna è piena: «Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di Me quello che hai detto» (Lc 1,38).

Non scusarti col dire che hai un carattere arrogante.

Il Signore, Dio giusto, non pretende l’impossibile, ma ti chiede solo e sempre quello che Gli puoi dare, ricordandoti che prima di chiederti ti dona la forza per risponderGli.

La povertà è poi la virtù che fa ricchi nel servizio di Dio e che dona beni ai fratelli. Non disprezzare questa virtù e non inquietarti se pensi che Dio ti chiede di viverla su questa terra.

Dio ti vuole uomo come tutti gli uomini, anzi quando conserverai quello che Dio ti dona e non lo distruggerai col peccato, e vivrai senza ambire onori e ricchezze, attirerai a te tante anime a seguire l’amore di Dio.

Fatti amico della corona del Rosario: essa ti sarà forza nelle tentazioni, sollievo nelle pene, aiuto nei bisogni. È Maria che ha chiesto a noi, Suoi figli, di recitarla ogni giorno.

Caro amico, ascoltami, e insieme conosceremo meglio la Vergine Santissima.

 

(Tratto dal libro: " MEDITAZIONI SETTIMANALI SECONDO I MESI DELL’ANNO" scritto da Madre Provvidenza. 

 

.  

Home - Tutto su Maria! - Meditazioni per tutti - Meditazioni per consacrati - E-mail